martedì 31 gennaio 2012

Porte aperte

Che casa nostra sia sempre aperta lo si sà, lo dimostrano le numerose cene, gli amici che passano, il nostro voler condividere i bei momenti qui con altra gente...fino a poco tempo fà tutto era riservato ai maggiorenni, a quelli con almeno un accenno di barba o in grado di indossare dei tacchi.
Ora invece anche quelli alti un metro o poco più hanno preso confidenza con l'ambiente e direi che si sono adattati piuttosto bene...
Le Uvette hanno capito che si è gentili ad invitare qualcuno, che alla mamma piace avere nanetti per casa e che un biscotto ed una tazza di tè qui non si negano a nessuno. E così si fanno merende variopinte con amichetti vari, con giochi e lavoretti e casa ridotta ad un disastro, ma due uvette felici in modo indescrivibile.
Arriva anche il momento, però, che la merenda sembra banale e che si riesce a capire che gli inviti possono andare ben oltre ed ecco che Uva con l'innocenza che caratterizza i cinquenni lancia un "Perchè non ti fermi a dormire?!?" Ed io che penso: "MA perchè ti insegno ad essere gentile?"
Secondo voi il Papo, invece, che si sveglia cantando "Festa festa festa" sotto la doccia, cosa può aver risposto???
" Sì, dai, facciamo un pigiama party!!!"
Ecco appunto... quello che avevo pensato io, no?!?
Alla scuola materna non si è parlato di altro per tutta la settimana, le maestre si sono complimentate per la bella iniziativa, alcuni bimbi si sono prenotati per il prossimo evento ( prossimo??? Ai tempi non ero convinta ce ne potesse essere un altro)
E così venerdì sera sono arrivate 4 nanette, ognuna armata di zainetto, ognuna felice, o per meglio dire gasata all'idea dell'avventura che stava affrontando.
Abbiamo indossato pigiami fantasiosi, mangiato pizza, colorato e ritagliato maschere di carnevale, gonfiato e sagomato palloncini, fatto pop corn e guardato un dvd.
Si sono addormentate, dopo aver chiacchierato, scherzato e giocato, su un materasso gonfiabile messo in cameretta...tutte insieme...tutte vicine, tutte così piccole e ppure così grandi! E' stato davvero bello, faticoso, ma bello! Il papo ed io ci siamo un po' commosi a vedere tanto entusiasmo contagioso.
Una cosa speciale, da ripetere, perchè questa casa ha voglia di aprire le porte a chi dal metro in sù vuole sentirsi accolto e divertirsi un po'
.

martedì 24 gennaio 2012

Verde inverno

Qui, normalmente, ad ottobre cominciamo a guardare le cime, a sperare di vederle imbiancate, a spolverare i bob e a lucidare gli sci...amiamo coprirci, infagottarci per sprofondare tra la neve...
Beh, siamo a metà gennaio e tutto questo deve ancora accadere...
Quest'anno di neve ce n'è ancora poca, il sole sembra quello di marzo e nonostante faccia indossare berretti e sciarpe, perchè mi sembra che sia giusto così, mi sento dire: "Ho caldo!"
Si può? Beh non ci arrendiamo!!! Andiamo a cercare finti pistini in mezzo ai prati verdi e le nanette si divertono lo stesso!



video

venerdì 20 gennaio 2012

nostalgia, nostalgia, canaglia

E' la prima volta che rimango lontana, almeno da tutti e tre contemporaneamente, per più di due giorni...dovrei essere qui a godermi il relax, il silenzio, la tranquillità, il tanto desiderato ordine ed invece? Noooo, sono attaccata al telefono per sentirli, controllo dove sono e cosa fanno, conto i minuti al contrario perchè voglio rivederli, riabbracciarli, coccolarli un sacco...si può?
...Ed io che mi ritenevo una persona indipendente...alla fine resto la solita nostalgica...

giovedì 12 gennaio 2012

Salto

Saranno stati i topi morti infilati nell'armadietto? Sarà che qualcuno vuole che le cose per le Uvette filino dritte? Beh noi da lunedì si va tutti nella stessa scuola!!! Uvetta ha cominciato la materna, quella di Uva appunto, si è liberato un posto il 15 dicembre, all'ultimo minuto insomma e non vi dico la nostra, la sua, gioia. Tutta fiera di essere una bimba grande se ne sta lì in mezzo a quelli che grandi lo sono davvero, gioca e canta e fa onore al cuoco G...oggi per la prima volta si è fermata a pranzo e ha fatto il Bis di canederli. ..eravamo certi che sul cibo non si sarebbe tirata indietro. Grande salto per la nostra nanetta...sta diventando grande davvero!

domenica 8 gennaio 2012

Inizio

Alcuni giorni ad Alesso con gli amici, ideali compagni di viaggio, di avventure, di esperienze condivise. Con i nanetti giocosi e felici di essere in vacanza. Con noi grandi vogliosi di serate casalinghe tra chiacchiere e buoni bicchieri.





La festa in paese per fersteggiare il nuovo anno, tra tradizioni e colori che il Papo ricordava da quando era piccoletto, con le urla dei giovani festanti vestiti con gli abiti tipici...
Il tutto per redere un po' speciale questo nuovo inizio, fatto di buoni propositi e carico di aspettative, ricominciando da qui, con il cuore pieno di ricordi e la voglia di guardare avanti.